un luogo dove si parla di un po' di cose…

Monument Valley II. Ritorno nello straordinario.

M

A tre anni di distanza dal primo Monument Valkley (qui la recensione), ustwo Games rilascia il seguito di quello che è stato uno dei più premiati giochi per dispositivi mobili, vincitore come miglior giocoe migliore innovazionenella categoria dei giochi per dispositivi mobili, praticamente in tutte le manifestazioni più importanti del settore videoludico. Come il predecessore, Monument Valley II è un puzzle game 3D, disponibile per dispositivi mobili iOS e Android, dal ritmo molto pacato e rilassato e dall’aspetto visivo allo stato dell’arte, dotato di uno dei più riusciti e raffinati game designche il mercato dei giochi per mobileabbia mai beneficiato. Neanche a dirlo, anche questo secondo capitolo, come il precedente, ha fatto incetta dei più importanti e prestigiosi premi del settore. In Monument Valley II seguiremo il viaggio di Ro che – accompagnata dalla figlia – dovrà avventurarsi tra le magiche e mirabolanti costruzioni del tempio già protagonista del gioco precedente. Madre e figlia, in un viaggio alla scoperta di loro stesse, nella ciclica natura della vita.

Strutturalmente molto simile all’originale, il gioco si svolge in un mondo mostrato in isometria, dove i personaggi dovranno muoversi attraverso un percorso fatto di scale, porte da aprire per accedere ad aree diverse, piattaforme semoventi ed ascensori. Il movimento di Roavviene sempre mediante toccando lo schermo nel punto dove vogliamo dirigerla e lei si muoverà fino a quando non incontrerà un ostacolo a bloccarla. A questo punto si dovrà giocare con l’ambiente, spostando blocchi, ruotando sezioni o alzandone/abbassandone altre, così da modificare la prospettiva dell’ambiente in cui ci si trova, rendendo accessibili passaggi prima inarrivabili o del tutto inesistenti ed aprendo la strada per progredire nel gioco. Ancora una volta, Monument Valley stupisce e ammalia con le sue costruzioni ispirate alle creazioni di M.C. Escher. Vedere i personaggi muoversi attraverso geometrie a prima vista impossibili, camminando magari a testa in giù o di lato su una parete divenuta pavimento, per poi tornare nella “giusta posizione” (ma sarà proprio quella?) dopo aver manipolato l’ambiente, è sempre molto appagante. Il senso di stupore che si provava nel primo capitolo è ancora presente, stimolante come lo era la prima volta.

I riconoscimenti ottenuti da Monument Valley II

Le meccaniche di manipolazione di Monument Valley II sono praticamente le stesse che troviamo nel primo capitolo. C’è qualche piccola aggiunta nelle possibili manipolazioni dell’ambiente ma, in generale, le azioni da compiere sono le medesime. La vera differenza rispetto al passato sta nell’utilizzo del personaggio, anzi dei personaggi visto che ora avremo la possibilità di controllare due personaggi (Roe sua figlia). Ci saranno momenti in cui muoveremo solo un personaggio seguito specularmente dall’altro, il quale però è posto dalla parte opposta del livello in cui ci troviamo. Altre volte, invece, dovremo far compiere azioni in contemporanea ad entrambi muovendo però solo uno dei due e calcolando dove l’altro, muovendosi automaticamente, andrà a posizionarsi facendo in modo che si fermi proprio dove necessario. Altre volte ancora, ci troveremo a muovere solo un personaggio per raggiungere l’altro che, prendendo una differente strada all’interno del labirintico tempio, si è separato da noi. Vista la tipologia del gioco il try and errorè di casa, ma anche qui il livello di difficoltà è generalmente piuttosto blando e rimanere bloccati per più di qualche minuto su di un passaggio particolarmente “cervellotico” è praticamente impossibile.

Lo sviluppatore inglese è riuscito a trovare il giusto bilanciamento tra semplicità e gameplay, creando un’esperienza di gioco mai frustrante, unica e soddisfacente. Sempre particolarmente ispirata la semplice e minimale colonna sonora, che ci accompagna con spunti precisi che variano a seconda delle nostre azioni, lungo tutto il viaggio di Roe di sua figliasenza mai venire a noia. Sempre allo stato dell’arte il comparto grafico, che mantiene tutta l’ispirazione e la forza artistica del precedente e che ci lascerà a bocca aperta e meravigliati per la sua bellezza. A questo proposito, è ancora presente la fotocamera in game che ci permetterà di scattare un’istantanea al gioco in qualsiasi momento. Monument Valley II è strutturato in 14 capitoli, quattro in più rispetto ai 10 dell’originale, nonostante ciò il suo “tallone d’Achille” resta sempre la durata che, come il precedente, si attesta intorno alle due ore, o poco più. Ma, proprio come il suo illustre predecessore, ripaga pienamente di quanto speso per acquistarlo (5,49 € sia per iOS che Android, salvo offerte o ribassi), regalando emozioni e soddisfazioni uniche nell’ambito.

Monument Valley II

Correlati...

Monument Valley II

Correlati...

Monument Valley II

Correlati...

Monument Valley II

Correlati...

Monument Valley II

Correlati...

Monument Valley II

Correlati...

Monument Valley II

Correlati...

Monument Valley II

Correlati...

Monument Valley II

Correlati...

Monument Valley II

Correlati...

Monument Valley II

Correlati...

Monument Valley II

Correlati...

 

È difficile migliorare ciò che è praticamente perfetto, ma ustwo games con Monument Valley II è riuscita nell’impresa di rendere il seguito del suo capolavoro migliore dell’originale. Con poche, ma ben studiate, aggiunte è riuscita a dare quel pizzico di varietà in più ad un titolo che già funzionava perfettamente di suo. Nonostante la sua linearità, anche questo secondo capitolo riesce a catturare ed incantare il giocatore con i suoi puzzle perfettamente calibrati, l’ingegnosa dinamica, il collaudato gameplay sempre ai massimi livelli ed il perfetto bilanciamento tra “sfida” e “difficoltà”. Il gioco è breve, ma in quell’arco di tempo avremo la possibilità di giocare ad uno dei più bei giochi per dispositivi mobili, se non proprio uno dei più bei videogiochi in generale.

Imprescindibile II


 

Monument Valley II è disponibilie per dispositivi mobili con sistema operativo iOS e Android sui rispettivi store al prezzo di 5,49 € (salvo variazioni o offerte). Il gioco è localizzato in Italiano ed in altre lingue.

Per chi è

  • Chi ama riflettere.
  • Chi cerca un’esperienza rilassante.
  • Chi si lascia incantare.

Per chi non è

  • Chi cerca azione frenetica.
  • Chi vuole un gioco che lo impegni per ore e ore.
  • Chi cerca la difficoltà ad ogni costo.

 

In breve

  • Genere: Puzzle – Piattaforme
  • Lingua: Italiano, Inglese ed altre
  • Numero giocatori: 1
  • Multiplayer: No
  • Data di rilascio: 30 maggio 2017
  • Sviluppatore: ustwoGames

 

Requisiti di sistema

iOS (come indicato su App Store)

  • Richiede iOS 9.0 o versioni successive.
  • Compatibile con iPhone, iPad e iPod touch.

Android (come indicato su Google Play)

  • Richiede Android 4.4 o versioni successive

 


 


 

About the author

Anders Ge.

Add Comment

un luogo dove si parla di un po' di cose…

Articoli recenti

Instagram

Get in touch